NBA, le maglie più attese

La stagione NBA è appena cominciata e, anche per il 2020, l’occhio di bue si è acceso sulle nuove maglie delle squadre più famose al mondo. Qual è la vostra preferita?

Chicago Bulls

Non possiamo che cominciare dai Chicago Bulls e dal rosso iconico della squadra che negli anni ’80 ha segnato la storia del basket. Nonostante dai tempi di Michael Jordan le vittorie siano drasticamente scese, i Chicago Bulls ancora oggi riescono a catalizzare l’attenzione di un pubblico ben più ampio della cerchia dei tifosi NBA. Per il 2020 torna la maglia rossa con il famosissimo toro, emblema della squadra e i dettagli bianchi; per quanto riguarda la seconda divisa, si è optato per un innovativo nero abbinato a dettagli azzurro e stelle rosse sul petto.

View this post on Instagram

Rodman-ized 🔥

A post shared by Chicago Bulls (@chicagobulls) on

Los Angeles Lakers

Muovendoci lungo la West Coast raggiungiamo Los Angeles, la patria dei Lakers di LeBron James. La squadra, vincitrice di ben 16 titoli NBA è tra le più conosciute al mondo e, anche quest’anno non rinuncia ai colori della tradizione: il giallo e il viola saranno predominanti nella divisa ufficiale, ma saranno presenti anche nei dettagli della terza maglia di colore bianco.

Golden State Warriors

Da San Francisco, invece, arriva il tifo per il Golden State Warriors, squadra che ha raggiunto una grande popolarità soprattutto negli ultimi anni e grazie alle vittorie NBA del 2015, 2017 e 2018 e alla presenza di campioni del calibro di Stephen Curry. Il blu, colore simbolo della squadra di San Francisco, domina anche la divisa 2020 associato al giallo. Più originale la seconda maglia in grigio con dettagli dai richiami orientali

Boston Celtics

I Boston Celtics, dal canto loro, rimangono legati alla tradizione delle antiche popolazioni da cui prendono il nome. E per questo che il verde, anche per questa stagione NBA, rimane il colore predominante nella divisa della squadra, associato sempre al bianco come colore principale o come dettaglio. Ricordiamo anche che i Boston Celtics vantano il primato di 17 titoli NBA, risultato mai raggiunto da nessuna delle altre squadre.

New York Knicks

Sulla East Cost si avvertono le vibrazioni dei New York Knicks. Una vera istituzione per appassionati e profani, i Knicks nascono nel 1946 e con due titoli NBA hanno continuato a far sognare i tifosi del basket internazionale.Una divisa da sempre tra le più colorate, con gli iconici blu, arancione e bianco riproposti anche per questa nuova stagione e il logo iconico della squadra bene in vista sui pantaloncini.

Miami Heat

Più giungo lungo la costa c’è Miami con i suoi Miami Heat squadra storica del grande campione Dwyane Wade che con loro ha aperto e concluso la sua carriera. La squadra fondata nel 1988 è tra le più giovani del campionato NBA ma ha saputo da subito crearsi il suo spazio con ben 3 titoli vinti. La nuova divisa presenta il classico nero con dettagli rosso e bianco ma, una seconda versione segue uno stile più vintage con colori pastello e font della scritta Miami in stile “Miami Vice”.

View this post on Instagram

Now they start to count.

A post shared by x – Miami HEAT (@miamiheat) on

Indiana Pacers

L’ex giocatore Larry Bird è oggi allenatore degli Indiana Pacers, una squadra che non ha mai portato a casa un titolo NBA ma che può contare su un vastissimo appoggio nella loro città Indianapolis. La divisa dei Pacers ricorda da vicino quella dei Golden State Warriors, con il blu predominante e il nome della squadra dalla forma circolare sul petto.

View this post on Instagram

the prez 💪

A post shared by Indiana Pacers (@pacers) on

Atlanta Hawks

Gli Atlanta Hawks, invece decidono di ispirare la nuova maglia alla loro città e lo fanno richiamando la famosissima “Peachtree Street” che figura stampata in bianco sul petto , la via è infatti una delle arterie principali della città.

Brooklyn Nets

I Brooklyn Nets decidono invece di continuare la strada imboccata nella scorsa stagione richiamando ancora una volta Notorius B.I.G., la storia e la cultura  musicale del quartiere di NYC. Il logo secondario della squadra si ritrova nella nuova City Edition. Un legame molto forte con la città, rimarcato dalla scritta “Bed-Stuy”, diminutivo di Bedford-Stuyvesant, famosissima zona di Brooklyn.

Charlotte Hornets

La prima divisa grigia fa la sua comparsa per la squadra dei Charlotte Hornets che  la indosseranno più spesso in trasferta che in casa.

Cleveland Cavaliers

Fondata nel 1970 in Ohio, la squadra dei Cleveland Cavaliers ha conquistato il suo primo titolo NBA grazie a Lebron James. Il rosso vino, che da sempre li distingue, è il simbolo della squadra anche per questa nuova stagione abbinato a dettagli gialli e blu. Il nome del team è stampato in un font dallo stile molto americano con il primo e l’ultimo carattere leggermente più grandi.

Denver Nuggets

Curiosità sui Denver Nuggets: nella stagione 2017/2018 la squadra ha ospitato il playmaker italiano Emmanuele J. Esposito. Per questa stagione i Nuggets indossano una maglia blu con dettagli bianchi e rossi a eccezione del nome della squadra stampato in giallo.

Dallas Mavericks

Spostiamoci a Dallas dove i Mavericks decidono di affidare la nuova divisa a Dr. Pepper per realizzare una maglia dallo stile anni ’90 e alla cultura street e della graffiti art.

Detroit Pistons

Più tradizionalisti i Detroit Pistons che decidono di mantenere la vecchia divisa cambiando solo i colori che quest’anno diventano rosso e blu.

Portland Trail Blazers

Negli anni ’70 fanno la loro comparsa nel mondo del basket USA i Portland Trail Blazers che conquistano il primo titoli NBA nel 1970. Purtroppo la storia della squadra è stata accompagnata da continui cambi di rotta e scelte tecniche non molto azzeccate. Anche questa stagione vedrà la squadra dell’Oregon indossare la classica maglia nera con le due fasce, bianca e rossa, sul petto.

Houston Rockets

Gli Houston Rockets si ispirano alla NASA, che notoriamente ha sede nella città per i font della scritte e dei numeri sulle maglie.

View this post on Instagram

F I N E S S E.

A post shared by Houston Rockets (@houstonrockets) on

Los Angeles Clippers

Da LA i Clippers decidono di lanciare la loro maglia ispirata ai graffiti della città californiana e a Mr. Cartoon, il tutto in total black&white.

View this post on Instagram

Out and runnin’

A post shared by LA Clippers (@laclippers) on

Memphis Grizzlies

Un tuffo nel passato per i Memphis Grizzlies che si ispirano ai colori  della prima squadra NBA dei Grizzlies, allora a Vancouver. Solo nel 2001 si sarebbero trasferiti in Tennessee. Il verde acqua originale e il font storico tornano a dominare la nuova divisa.

View this post on Instagram

Eye Level 👁

A post shared by Memphis Grizzlies (@memgrizz) on

Toronto Raptors

La storia si mixa alla modernità anche per i Toronto Raptors. Il presente è rappresentato dal nero e oro, mentre il font della scritta Raptors si richiama alla squadra originaria.

View this post on Instagram

Open Gym presented by Bell

A post shared by Toronto Raptors (@raptors) on

Minnesota Timberwolves

I Timberwolves del Minnesota abbandonano la maglia ispirata a Prince e decidono di dedicare la nuova divisa ai Minneapolis Lakers (poi trasferiti a LA). Al centro della maglia campeggia la scritta MPS, acronimo delle città gemelle di Minneapolis e St.Paul.

View this post on Instagram

🎂🎂 @omarispellman 🎂🎂

A post shared by Minnesota Timberwolves (@timberwolves) on

New Orleans Pelicans

Da New Orleans i Pelicans ripropongono il tema del Marti Gras, il grande carnevale della città. Per cui a dominare sono i colori accesi e vibranti che però si associano alle tre bande colorate che indicano giustizia, fede e potere. Il motto della città viene riportato sulla divisa in francese, lingua originaria di New Orleans.

View this post on Instagram

We got things clickin’ at the half 💪

A post shared by New Orleans Pelicans (@pelicansnba) on

Orlando Magic

Gli Orlando Magic decidono, invece, di abbandonare il loro iconico blu per avvicinarsi al nero e all’arancione, colore che ricorda la loro città ma che è anche la fusione del rosso (energia) e del giallo (gioia).

View this post on Instagram

📸 of the game 📸Teamwork makes the dream work

A post shared by Orlando Magic (@orlandomagic) on

Washington Wizards

Grande ritorno per le stelle e strisce sulla maglia dei Washington Wizards dopo il grande successo durante i playoff del 2017

View this post on Instagram

ONE. MORE. SLEEP.

A post shared by Washington Wizards (@washwizards) on

Philadelphia 76ers

Anche i Philadelphia 76ers stupiscono, perché questa è una delle pochissime stagioni in cui il nome della città compare per intero sulla maglia.

https://www.instagram.com/p/CDNZFCUhR0g/

Sacramento Kings

Completamente opposta la scelta dei Sacramento Kings che variano solo leggermente la divisa dell’anno precedente.

San Antonio Spurs

Stessa strada imboccata dai  San Antonio Spurs con la loro maglia dedicata ai militari USA.

Utah Jazz

Anche gli Utah Jazz mantengono i loro colori accesi, simbolo di una terra in cui il al tramonto colora tutto di giallo e rosso.

Phoenix Suns

A Phoenix i Suns presentano le loro “Los Suns Noche City Edition”: maglie nere che simboleggiano la notte, rischiarate dall’arancio dei dettagli.

View this post on Instagram

20 points in 19 minutes

A post shared by Phoenix Suns (@suns) on

Milwaukee Bucks

I Milwauke Bucks sono tra le quattro squadre più famose del Wisconsin, nascono nel 1968 e contano un solo titolo NBA conquistato nel ’71.La natura è l’ispirazione dominante per la maglia del 2020. Il verde scuro è il colore principale e si associa al bianco e al giallo. Nella seconda maglia il verde rimane ma come dettaglio sul fondo bianco. Per quanto riguarda, invece, il nome della squadra, è stato scelto uno stile moderno, ben definito e rettangolare.Da sottolineare un’iniziativa davvero importante della squadra del Wisconsin. Infatti i Milwauke Bucks hanno deciso di giocare la prima partita della stagione con una divisa speciale che riportava su ogni canotta una frase diversa che incita alla solidarietà e all’inclusività. Nel momento in cui viviamo e in cui, finalmente, si sta prendendo una maggiore consapevolezza delle difficoltà che ancora oggi molti sono costretti a vivere a causa delle discriminazioni, lo sport può rappresentare un faro di speranza e la competizione può diventare solidarietà.

Oklahoma Thunder

Di tematiche forti parlano anche le maglie degli Oklahoma Thunder che riportano i nomi delle 168 vittime dell’attentato al Federal Building della città del 19 Aprile 1995.

View this post on Instagram

👋 hey Dre

A post shared by Oklahoma City Thunder (@okcthunder) on

About

Essere gentleman non è una moda, è uno stile. É il nostro modo di stare al mondo. Continua a leggere

Un grande giocatore vede autostrade dove altri solo sentieri. Vujadin Boskov<

Altre storie
finzi contini tennis
Il tennis nel giardino dei Finzi-Contini