Champions League 2020: ecco le nuove maglie.

Dopo un periodo di stop causato dall’emergenza Covid-19, la Champions League riparte da Lisbona dove si terranno dal 12 al 23 agosto i match conclusivi. In concomitanza con la ripresa delle partite per la coppa più ambita, le principali squadre hanno presentato le nuove maglie con cui scenderanno in campo da Agosto 2020.

Juventus

Da Torino la Juventus con il suo sponsor Adidas ha optato per un ritorno alla tradizione. Abbandonata la fascia rosa centrale, si torna al bianco-nero ma con un tocco in più: infatti l’ispirazione viene dall’arte e le strisce bianche si presentano come vere e proprie pennellate. Per celebrare le vittorie della squadra torinese è stato scelto l’oro per i nomi degli sponsor e le three-stripes sul fianco. Tuttavia, la vera innovazione viene dal nuovo crest che, per la prima volta è privato della scritta Juventus a sovrastarlo: quando innovazione e tradizione si incontrano nascono pezzi dal grande appeal.

Olympique Lione

Tempo di festeggiamenti per l’Olympique Lione che quest’anno spegne ben 70 candeline. La nuova maglia home festeggia questo importante anniversario, richiamandosi alla tradizione del brand fatta di semplicità e classicità e ai tre colori tipici della squadra: bianco, blu royal e rosso. La maglia bianca presenta le three stripes di Adidas, le rifiniture della manica e del fondo della t-shirt in rosso e blu alternati sui due lati del corpo, dettaglio ripreso anche dal pantaloncino. Il logo del nuovo sponsor, Emirates Fly Better, campeggia al centro in lettere rosse mentre il logo di Adidas è in blu. Un dettaglio da notare sono le date 1950-2020 in oro collocate appena sopra lo stemma della squadra a celebrare l’importante ricorrenza. Più sobria la seconda maglia, in grigio con pinstripes grigie ton sur ton quasi a voler simulare un completo gessato. Ad accomunare le due divise il nuovo font, altra grande novità della nuova stagione.

Manchester City

Dall’altro lato della manica Puma e il Manchester City lanciano una maglia che strizza l’occhio al fashion. Infatti la squadra inglese scenderà in campo con la nuova maglia nera e blu con dettagli copper. L’ispirazione viene dalla stessa città di Manchester e in particolare da Castlefields e Bridgewater, il primo famoso per essere il cuore industriale della città e il secondo per essere stato il primo canale industriale al mondo. Ma Puma va oltre. Oggi l’area di Castlefields è famosa per essere il centro delle vibrazioni artistiche e musicali, il centro più giovane e multiculturale di Manchester. Proprio da qui nasce l’ispirazione per la nuova maglia.

Real Madrid

Sobrietà assoluta per il Real Madrid. Infatti, Adidas ha voluto realizzare una maglia che esprimesse lo spirito di una squadra che gioca per vincere, sempre. La maglia home è bianca con le three stripes in rosa, scollo a V molto marcato; sponsor e crest rimangono nei loro font e colori tradizionali. Più innovativa la seconda maglia in rosa salmone con scollo più morbido e crest monochrome blu. La colorazione si ispira alla Madrid by night il cui simbolo è Plaza de Cibeles che proprio nelle ore della sera acquista tutto il suo fascino.

Bayern Monaco

Sempre da Adidas arriva la nuova maglia del Bayern Monaco per la quale la semplicità è stata portata all’estremo. La maglia è grigio polvere con i loghi in arancio vibrante e le three stripes in bianco, estremamente semplice, dal design pulito ed essenziale.

Chelsea

Nuovo sponsor per il Chelsea. Per la prima volta a comparire al centro della maglia sarà il logo dell’azienda di telefonia mobile “3”. La squadra inglese e il suo sponsor Nike hanno deciso di optare per un total-look blu con rifiniture in una tonalità più scura. Due dettagli da notare: il motivo a lisca di pesce che corre per tutta la divisa e crea un effetto ottico particolare e la scritta The Pride of London ai lati della maglia a ricordare le etichette cucite nei famosissimi suits londinesi.

Napoli

Ma torniamo in Italia dove Kappa e il Napoli non hanno ancora ufficializzato la maglia 2020/21. I rumors sostengono che ci sarà continuità con il passato con una scelta in favore della semplicità e della continuità con il passato.

View this post on Instagram

Welcome Victor! #WelcomeOsimhen 💙 #ForzaNapoliSempre

A post shared by SSC Napoli (@officialsscnapoli) on

Barcellona

Si mantiene low-profile Nike per la presentazione della nuova maglia del Barcellona, numerose le ipotesi sulle possibili motivazioni di questa scelta da parte del brand USA, ma poche certezze. Quest’anno tornano per il Barça le stripes verticali, per l’esattezza tre granata e due blu. Un dettaglio da notare è il colletto giallo, che ricorda la maglia della vittoria alla Champions League 2010/2011, riprese da sottili pinstripes tra le fasce principali.

View this post on Instagram

💙❤️ @3gerardpique

A post shared by FC Barcelona (@fcbarcelona) on

Paris Saint-Germain

Sempre da Nike arriva la proposta per la maglia del Paris Saint-Germain che, quest’anno, festeggia i 50 anni. Per questo il brand e la squadra hanno deciso di guardare al passato e, in particolare, alla maglia disegnata nel 1973 da Daniel Hechter. La nuova maglia del PSG è blu con la famosa fascia rossa al centro bordata di bianco. Lo scollo a V riprende i tre colori principali della maglia e sui fianchi la scritta Paris Saint-Germain 50 ans. Lo stesso richiamo al passato lo ritroviamo nella maglia away, stavolta ispirata a quella iconica degli anni Novanta. La maglia è bianca con fascia rossa bordata di blu, stavolta non si tratta di uno scollo a V ma di una polo con colletto blu.

Lipsia

Grafica interessante invece per Lipsia. All’apparente semplice del fronte e del retro della maglia, bianca con dettagli e loghi in giallo e rosso, si contrappone il disegno grafico sui fianchi: strisce a zig-zag che coprono tutto il lato della maglia con i loro giochi di giallo e rosso.

Atletico Madrid

Ancora una volta si punta sulla tradizione a Madrid, dove dalla partnership tra Nike e Atletico Madrid nasce la nuova maglia a strisce rosse con scollo a polo e colletto blu. L’innovazione sta nelle strisce che, stavolta, non sono precise ma somigliano molto alle pennellate di un artista.

Atalanta

Per quanto riguarda l’ultima squadra rimasta, l’italiana Atalanta non ha ancora presentato la nuova maglia, ma supponiamo che anche in questo caso si deciderà di optare per la tradizione e la continuità.

About

Essere gentleman non è una moda, è uno stile. É il nostro modo di stare al mondo. Continua a leggere

Un grande giocatore vede autostrade dove altri solo sentieri. Vujadin Boskov<

Altre storie
Colombia ’86, il mondiale fantasma