Parlare di Johan Cruyff è difficile. Lo è per chi lo ha vissuto e per chi si è affidato a video e racconti per conoscerlo. Come si fa a parlare di un monumento? Quello che possiamo fare è rivivere alcuni attimi, cercare di capirne il significato e restare in silenzio. Leggi di più
Era il 1977. Alla fine di una partita tra The Wailers, gruppo reggae/rocksteady giamaicano, di cui Bob Marley era capitano, contro una compagine di giornalisti, notò una ferita all’alluce destro. Molto probabilmente un avversario lo colpì con un tacchetto arrugginito Leggi di più
Domenica 4 Giugno 1961, stadio Cibali di Catania. Davanti a 30.000 spettatori si sta disputando la partita Catania - Inter, ultima di campionato. La squadra meneghina si trova seconda a sole due lunghezze dalla Juventus. Il campionato è ancora tutto da giocare Leggi di più
Vero. Forse è questo l'aggettivo migliore, ma certamente non l'unico, con cui poter descrivere la figura di Vujadin Boškov. Vero sportivo, ma ancor prima vero uomo, di quelli di una volta con la testa sulle spalle, dedizione al dovere e cultura da dispensare. Leggi di più
Credo che il calcio, come tutti gli sport, viva di stereotipi. Un immaginario collettivo di uomini virili, un po’ misogini e con tanto testosterone. Difficilmente la diversità è ammessa. Per questo trovo straordinario quando qualcuno da una folla di gente si alza e dice: io sono diverso. Leggi di più
C’è stato un momento in cui la Colombia è diventata una delle nazioni calcistiche più floride e più potenti del Sud America. Una fonte inesauribile di talenti e di squadre pronte a competere nei più grandi palcoscenici del calcio mondiale. Un periodo durato quasi vent’anni che coincide con l’ascesa e il declino dei grandi cartelli colombiani della cocaina perché questa non è solo una storia di calcio. Leggi di più
16 maggio 1976, il Torino ospita il Cesena, mentre la Juventus gioca a Perugia. Le due squadre torinesi si giocano il titolo. A Perugia mentre i calciatori entrano in campo, uno dei giocatori alza il pugno chiuso davanti alla tribuna d’onore, proprio dove è presente Umberto Agnelli. Pare che l’industriale abbia risposto con un mezzo sorriso. Quel giocatore si chiamava Paolo Sollier. Leggi di più
Nel 1925 Victor Lustig, tra i più celebri truffatori dell’umanità, riuscì a vendere ad un commerciante di ferro, tale André Poisson, la Torre Eiffel per una cifra pari oggi ad 1 milione di euro. Carlos Henrique Raposo per più di un decennio è stato un giocatore professionista senza aver mai giocato una partita. Leggi di più
Estate 1916, lungo mare di Eastbourne. Un ragazzino di 7 anni mentre bighelloneggia vicino alla spiagga si trova di fronte al Devonshire Park, uno dei più esclusivi circoli di tennis d’Inghilterra. Rimane folgorato. Mentre osserva di nascosto in quella cornice ottimate un doppio misto, giocato da giovani patrizi perfetti nei loro movimenti così curati e armoniosi, il giovane decide cosa farà da grande. Corre in spiaggia dal papà e gli domanda: «Tutte quelle belle macchine fuori dal circolo sono dei tennisti? Allora io voglio diventare un tennista». Quel ragazzo si chiamava Fred Perry. Leggi di più
Nel corso degli anni molte regole sono state modificate al fine di rendere il calcio più spettacolare e ai giorni nostri anche la tecnologia sta diventando un valido aiuto per la regolarità di tutte le gare. Una delle regole più importanti, introdotta nel 1890, è quella del calcio di rigore, situazione che rappresenta una metafora della vita: calciatore e portiere uno di fronte all’altro con nel mezzo il pallone e l’esito del calcio di rigore in bilico tra fortuna, abilità e audacia. Leggi di più
«Ho cominciato a giocare nella squadra più forte della Lorena, continuato nella squadra più forte di Francia, e finito nella più forte del mondo» . La carriera calcistica di Platini l'ha riassunta lui stesso con questa frase. La prima vera partita importante della sua storia la gioca nel campionato francese con la squadra del Nancy contro il Nimes. Leggi di più

About

Essere gentleman non è una moda, è uno stile. É il nostro modo di stare al mondo. Continua a leggere

Un grande giocatore vede autostrade dove altri solo sentieri. Vujadin Boskov<